Storia dell’Agricoltura Bresciana

Storia dell’Agricoltura Bresciana

Informazioni:

Sottotitolo: Dall'Antichità al secondo ottocento- Dalla grande crisi agraria alla politica agricola comunitaria- La rivoluzione verde del XX secolo
A cura di:
Anno di Pubblicazione:
Formato: 21,5x28,5
Pagine: 1060
Confezionatura: filo refe in brossura, cartonato con incisione e sovracopertina completo di cofanetto
ISBN: 978-88-559-0003-4
Descrizione: Storia dell'agricoltura bresciana in tre volumi
Genere: Storia e Biografie
Casa Editrice: Fondazione Civiltà Bresciana - Centro S. Martino

Estratto Dal Testo:

La pubblicazione di un’opera in tre volumi sulla «Storia dell’Agricoltura Bresciana dalla Preistoria al 2007» fornisce una esauriente risposta ad un’esigenza sentita dai bresciani, desiderosi di possedere una memoria storica delle proprie origini e delle proprie tradizioni, di cui sono gelosi custodi in quanto giustamente orgogliosi del loro passato.

L’opera, ideata da Mons Antonio Fappani, coordinata dai professori Mario Taccolini e Carlo Marco Belfanti, curata dal Centro S. Martino della «Fondazione Civiltà Bresciana» è frutto del lavoro di studiosi guidati da un irreprensibile metodo scientifico sostenuto da appassionate ricerche di archivio e da una profonda conoscenza degli usi locali ricordati nella tradizione. Il testo si propone di illustrare la trasformazione dell’agricoltura bresciana attuatasi fino ai giorni nostri sia dal punto di vista produttivo che economico sociale, associativo ponendo attenzione ai suoi protagonisti.

Vengono analizzati i settori in cui l’evoluzione agricola è stata più evidente: le colture tradizionali del grano, del mais, la zootecnia, la viticoltura, la frutticoltura, la floricoltura nonché la meccanizzazione che ha accompagnato tale trasformazione.

Sono state considerate con interesse particolare la caccia, la pesca e l’agriturismo vista la loro importanza nell’economia del mondo agricolo e dell’ambiente con attenzione alle associazioni che hanno guidato l’evoluzione dell’agricoltura negli ultimi decenni.

Specifico rilievo è stato dato ad imprenditori, tecnici ed operatori del settore che hanno promosso lo sviluppo dell’agricoltura bresciana.

Tutto ciò non può che essere motivo di particolare soddisfazione per l’amministrazione provinciale che individua nella valorizzazione dello studio del passato uno dei principi fondamentali cui ispirare l’opera amministrativa salvaguardando così un bene di tutta la collettività.

Sento pertanto il gradito dovere in qualità di Assessore all’Agricoltura della Provincia di Brescia di ringraziare gli autori e i curatori per la preziosa opera svolta.

this work was shared 0 times
 000